Monthly Archives: settembre 2014

Ciambellone marchigiano (versione morbida)

Quanto tempo che non pubblico..sono passati mesi…e molta acqua sotto i ponti!! La mia latitanza però ha una buona giustificazione: il 29 giugno 2014 mi sono SPOSATA!! A seguire viaggio di nozze in America e Messico…un po di tempo per riadeguarmi ai ritmi della normalità..ed eccomi qui Scusate se non vi racconto molto..ma davvero sono sempre di corsa…ora però mi premeva tornare :D!

Per farmi perdonare torno con un must della tradizione marchigiana…il ciambellone!!

La ricetta viene direttamente (e praticamente senza modifiche) dal blog di Martina, ovviamente una garanzia quanto a ricette in generale, super garanzia per le marchigiane!! Lei come me è di origini jesine, quindi conosce bene i sapori della nostra terra…quelli che hanno caratterizzato la sua infanzia sono grosso modo  gli stessi che hanno caratterizzato la mia! E quando ho nostalgia di quei sapori,  mi tuffo nel suo blog..e qualcosa che mi riporta al passato lo trovo sempre! Grazie Marty :D!

Questo ciambellone è tipico della nostra zona, si tratta di un ciambellone ripieno di nutella (o altra crema al cioccolato). Ricordo scorpacciate di queste fettone intrise di cioccolato, come se non ci fosse un domani (il domani in realtà c’era sempre..ed era a base di mal di pancia..ma questa è un’altra storia…capitolo INGORDIGIA).
In giro se ne trovano di tutti i tipi..assomiglia molto al Bensone ma se ne differenzia perchè è più morbido.. è proprio un ciambellone ma non a forma di ciambella :D!
Insomma…se vi ho un po incuriosito fatelo..è semplicissimo da fare e godurioso da mangiare!
Mi dispiace non avere foto dell’interno..ma l’ho portato ad una festa e non ho pensato a fotografarlo anche da tagliato! Se volete sapere com’è all’interno non vi resta che prepararlo :D!!

Ingredienti
420g di farina 00
80g di amido di mais ( o fecola)
120g di zucchero
115g di latte
2 cucchiai di rhum fantasia o creola (il rhum per dolci) (io anice)
1 cucchaino di estratto di vaniglia o una bacca (dimenticata spudoratamente…però se lo dovessi rifare proverei con la scorza di un limone non trattato perchè mi piace troppo l’aroma che da nei dolci)
2 uova intere
4g di sale
150g di burro
1 bustina di lievito chimico vanigliato 
1 vasetto di quelli piccoli di crema di nocciole (io un bicchiere e mezzo di nutella)

albume per spennellare la superficie (io latte..non avevo albume avanzato e non mi andava di aprire un uovo solo per questo)
granella di zucchero
4/5 schacchetti di cioccolato fondente (io gocce di cioccolato..per comodità)
mandorle a lamelle (omesse)

Preparazione:

impastate farina, amido di mais (o fecola), lievito, scorza di un limone grattugiata e burro leggermente ammorbidito, ma ancora freddo fino ad ottenere un composto sabbioso. Mescolate le uova con lo zucchero, il sale, il rhum (anice) e il latte e uniteli al composto sabbioso….Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Con le mani imburrate prendete l’impasto. Trasferirlo su una teglia coperta di carta forno e imburrandovi spesso le mani schiacciatelo un po’ (io non ho imburrato le mani..mi sono aiutata con la spatola e un cucchiaio). Spalmate all’interno tutta la crema di nocciole formando uno strato spesso, dopodiché ripiegare a portafoglio aiutandosi con una spatola (il composto è abbastanza appiccicoso) e chiudendo anche i lati che rimangono aperti cercando di dargli una forma ovale. Spennellate il ciambellone con poco albume (latte)e poi spolverate con la granella di zucchero, le lamelle di mandorla e gli schacchetti di cioccolato fondente tagliato a pezzettini con il coltello (io non ho messo le lamelle di mandorle e ho aggiunto le gocce di cioccolato). Infornate a 190° per 10 minuti e poi abbassate a 170° e cuocete altri 30 minuti (fate la prova stecchino).

Buon appetito :D! Alla prossima (Speriamo non tra qualche mese..ma non vi prometto niente)