Monthly Archives: novembre 2014

Panna cotta alle mele caramellate e salsa mou

Bene…e  con questa siamo a due ricette con protagonista le mele… credo che a questo punto sia arrivato il momento di fare outing: ODIO LE MELE!! ecco..l’ho detto…le odio! Finchè si tratta di mangiarne un paio di spicchi dopo i pasti, giusto per rinfrescare il palato…tanto via…ma quando si tratta di dover pensare a ricette con questo frutto io vado in paranoia!!

Va detto che non amo in generale i dolci con la frutta…ma chiaramente se trattasi di dolci con frutti di bosco o fragole la cosa mi garba…per tutto il resto invece non ce n’è..NON MI PIACCIONO! In particolare però le mele non mi vanno giu..ne in ricette dolci ne in quelle salate..
E ironia della sorte è già il secondo contest a cui partecipo in cui trovo lei…la regina della mia avversione a fare da protagonista ai piatti da presentare!! E’ o non è una sfid(g)a doppia??

Ma siccome a me piacciono le sfide…accetto volentieri..e per questo fantastico contest indetto da UIR, la MELAVIGLIOSA, ho voluto realizzare qualcosa che potesse esaltare il sapore delle mele…e che ovviamente mi piacesse. E siccome amo i dolci cremosi, al cucchiaio.. ho subito pensato ad una panna cotta…navigando in rete ho poi trovato questa ricetta che era proprio quello che avevo in testa…tranne che per la salsa mou a cui quindi mi sono ispirata..

 Ingredienti:
per la panna cotta
250 ml di panna;
25 gr di zucchero a velo;
1/2 cucchiaio di semini di vaniglia;
3 gr di colla di pesce (1 foglio e mezzo).

per la salsa mou
25 gr di zucchero;
5 gr di burro;
25 gr di latte

per le mele caramellate
1 mela fuji o golden;
2 cucchiai di zucchero;
cannella (in polvere)
una spruzzata di Vin Santo

Procedimento

iniziate con la panna cotta. In un bicchiere d’acqua fredda ponete in ammollo i fogli di colla di pesce. In un pentolino fate scaldare la panna a cui avrete aggiunto lo zucchero a velo. Mescolate bene cosicchè lo zucchero si sciolga e non crei grumi. Quando la panna sta per raggiungere il livello di ebollizione spegnetela e versateci dentro i fogli di colla di pesce ben strizzati.
Amalgamate bene e ponete la panna cotta nei barattolini (a me con queste dosi ne son venuti due). Fate raffreddare a temperatura ambiente per un paio d’ore e poi ponete in frigo per far rapprendere la panna cotta.

Ora procedete con il mou. In un pentolino fate andare lo zucchero semolato a fiamma media. Lo zucchero si scioglierà e si ambrerà. Quando sarà completamente sciolto versateci il burro e mescolate. Aggiungete quindi il latte, rimettete sul fuoco e girare per sciogliere i grumi che si sono formati. Versate quindi il mou cosi ottenuto in un bicchierino a raffreddare (a temperatura ambiente).
Con queste dosi otterrete il mou necessario alla ricetta. Ma se preferite, fatene di più..è una goduria pazzesca.

Caramelliamo quindi la mela procedendo dapprima alla sbucciatura della stessa, poi alla spezzettatura in piccoli cubetti. Ponete questi ultimi in una padella antiaderente con lo zucchero e la cannella e fate andare a fuoco medio. Quando si saranno un po ammorbiditi, sfumate con il Vin Santo.

Non resta che assemblare il tutto. Riprendente i barattolini di panna cotta, versateci uno strato di salsa mou, aggiungete le mele caramellate e ancora un po di salsa mou.
Facile no?? Se la provate mi fate sapere??

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da UIR “la Melavigliosa”


Gnocchi di zucca con fonduta di formaggi

L’autunno è il periodo delle zucche, zucche di halloween (a proposito avete festeggiato ieri??) e  zucche in cucina..declinate in tutti i modi possibili. 
Novembre però porta con se, oltre a queste meraviglie, anche una nuova e irresistibile sfida per tutti gli abitanti delle Marche e dell’Emilia Romagna…. volete sapere di cosa sto parlando??
Semplice…della bellissima iniziativa di A&O e FAMILA..che, dopo la sfida di ottobre a base di mele, rilancia con un’altra sfida…a base di….ZUCCHEEEE!!!
Pensate, preparate e possibilmente fotografate una ricetta a base di zucca, va bene sia dolce che salata, postatela nel sito www.scrivilatuaricetta.it e invitate i vostri amici a partecipare e a votare le vostre ricette. In palio per il primo classificato 100,00 Euro di buoni spesa nei supermercati A&O e FAMILA e 50,00 Euro di buoni spesa per il secondo classificato.
Che aspettate quindi?? Correte a partecipare…
Questa invece la mia proposta 

Ingredienti per 2 persone:
Per gli gnocchi
600 gr di zucca (da cruda e con la buccia);
2 patate medie;
100 gr di farina 00;
un pizzico di noce moscata
Per la fonduta ai formaggi
1/2 bicchiere di latte
50 gr di gorgonzola;
50 gr di emmental;
30 gr di pecorino fresco.
Procedimento: 
togliete i semi di zucca all’interno e tagliate a fette la zucca dello spessore di un paio di centimetri l’una, disponetele in una teglia coperta da carta forno e cuocete in forno a 180° per circa 30 minuti.
Nel mentre mettete a lessare due patate con la buccia. Saranno pronte quando si infilzeranno con la forchetta e risulteranno morbide all’interno. Scolatele e, una volta raffreddate, sbucciatele. A questo punto la zucca sarà cotta. Sfornatela e togliete la buccia. Schiacciate patate e zucca con lo schiacciapatate e iniziate ad impastare con la farina e il pizzico di noce moscata. L’impasto sarà molto molle, ma aiutatevi con un po di farina per lavorarlo. Dividete l’impasto in fettine che arrotolerete per creare i cordoncini che andrete a tagliare per realizzare gli gnocchi. 
Quando l’acqua bollirà, buttate gli gnocchi e dopo qualche istante girate delicatamente con un cucchiaio di legno per evitare che attacchino al fondo. Saranno pronti quando verranno a galla. 
Preparate quindi la fonduta versando il latte in un pentolino e quando sarà caldo, versate i formaggi precedentemente tagliati a cubetti partendo dall’emmental (che è il più duro e quindi più lento a sciogliersi) e a seguire gli altri. Otterrete una crema piuttosto liquida.
Scolate gli gnocchi e conditeli con la fonduta. Versate quindi il parmigiano grattugiato e servite. 

Vi aspetto sul sito www.scrivilatuaricetta.it con le vostre ricette per la sfida del mese :D!

Vi aspetto su www.scrivilatuaricetta.it

5 Comments
POSTED IN: