I sogni son desideri… di felicità….

sogni-modificata

(immagine presa da internet)

E’ tanto che non aggiorno il blog, a parte aver fatto il resoconto della bellissima esperienza alla Scavolini Store… e oggi che è l’ultimo giorno di questo 2016 stratosferico non posso esimermi dal scrivere quel famoso post che ho in testa da un po’!!
E si… che il 2016 aveva dato segni di essere un buon anno lo aveva mostrato già a marzo, quando mi ha permesso di realizzare il primo sogno nel cassetto: il viaggio in Thailandia!! Sono una blogger pessima, non ho ancora fatto il post dedicato, con il resoconto e tutte le dritte per viaggiare bene e risparmiare tanto.. ma sono fiduciosa che nel 2017 io possa ricavare più spazio per me e quindi anche per il blog..per ora accontentatevi di questo video :)!

Ma ho ottimi motivi per farmi perdonare…

A giugno infatti ho scoperto che IL MIO SOGNO DELLA VITA, quello di cui vi avevo parlato qui rischiava seriamente di avverarsi!! Si perchè il 23 giugno sono usciti i risultati degli scritti dell’esame di avvocato e sul monitor c’era scritto AMMESSA!!!!! Ammessa all’orale…ci rendiamo conto? io che ho potuto coltivare questo sogno sempre e solo part -time, che non ho osato confessare neanche a me stessa quanto ci tenessi, forse per paura della frustrazione che avrei potuto provare a non realizzarlo, io ce l’avevo di fronte..dovevo fare “solo” l’ultimo immane sforzo per realizzarlo!!

E così dal 24 giugno al 19 settembre non ho praticamente vissuto. Nei giorni in cui non avevo rientro a lavoro, la mia giornata tipo era sveglia alle 6.30, a lavoro alle 8.00 fino alle 14,00, un pranzo fugace, mezz’ora di riposo, e via dalle 15.30 alle 20,00 – 20.30 (a volte anche 21.00) sui libri!! A ripetere come una pazza furiosa il programma, a contare pagine e fissare micro (o forse macro) obiettivi quotidiani..
Niente uscite, niente soste, mi sono concessa solo le domeniche di luglio per non impazzire. Ho usato tutte le ferie che potevo per studiare e per arrivare davanti alla commissione d’esame più preparata possibile! E nelle ultime due settimane prima del patibolo, ho pianto tanto! Stavo infatti realizzando che il tempo che ho potuto dedicarmi allo studio era decisamente troppo poco rispetto a quello che serve per memorizzare ben 6 materie diverse..e il senso di frustrazione è stato gigante…..

MA MI SBAGLIAVOOOOO… si perchè il 19 settembre 2016, la commissione d’esame ha decretato che avevo tutto in regola per essere anche io AVVOCATO!! non dimenticherò mai l’emozione di quando il Presidente mi ha chiamato con questo appellativo, io che me ne stavo timorata a lato dell’aula, aspettando il verdetto!!!

Il 19 settembre è una data storica… dopo 11 anni di sacrifici immani, di rinunce, di non vita, di ansie, di porte sbattute in faccia, di notti insonni, di pianti e frustrazioni..  IO HO REALIZZATO IL MIO SOGNO!!!! A testimonianza che i sacrifici pagano e anche bene!!!

Ma le sfide per il 2016 non erano ancora finite!!!

Tre giorni dopo l’esame orale, ho sostenuto la prima prova scritta di un concorso pubblico tenutosi nell’ente dove lavoro, che mi avrebbe permesso di accedere all’ultima categoria del comparto (D)…concorsi che si tengono 1 volta ogni 10 anni.. e quando doveva tenersi la prima prova? 3 giorni dopo l’esame della vita!! Così, al netto delle lacrime versate quando sono uscite le date, ho provato a prepararmi alla meno peggio e ho affrontato questa prova, con la consapevolezza che sarebbe stato difficile riuscire nell’impresa di superare un concorso super selettivo in quelle condizioni (si perchè l’esame da avvocato non è un esame normale, ma è una prova di resistenza fisica e mentale, accompagnata al lavoro full time, non vi posso raccontare come stavo subito dopo)!!

Ottobre mi ha regalato un viaggio in Irlanda, quello che dovevamo fare ad agosto ma che per i motivi di cui sopra abbiamo dovuto rinunciare….
Una vacanza con mio marito e i miei cognati bellissimo! Ancora frastornata, sono partita senza aspettative e mi sono ritrovata catapultata in una realtà magica!! Distese verdi incontaminati, rocche e castelli che trasudano storia in ogni angolo, panorami mozzafiato fatti di scogliere e acqua cristallina che si sbatte nelle rocce, cottage magici che sembrano usciti dalle fiabe!! Una vacanza ristoratrice come la desideravo!!

E vi chiederete..bhè ma almeno di quella un resoconto ce lo potevi fare no?? eh si.. ma a poche settimane dal mio rientro, sono usciti i risultati della prima prova del concorso…ho superato la temutissima prima prova e dovevo quindi rimettermi sotto per preparare la seconda prova e l’orale!! Tutto questo si è concluso soltanto 15 giorni fa!!
Sono in graduatoria, certo non alle primissime posizioni, ma mi accontento!! Visto come ci sono arrivata e visto il poco tempo che ho potuto studiare direi che essere in graduatoria è già un ottimo risultato!!

Novembre mi ha donato l’emozione di uno show cooking magico alla Scavolini store, di cui vi avevo parlato qui… poter mostrare al pubblico la mia passione per la cucina, nonostante non la coltivi come vorrei e dovrei, è un altro grande regalo di cui devo ringraziare Ifood, il network più figo della rete, di cui ho il privilegio di far parte!!

Ma le sorprese non sono finite.. si perchè il 2016, che già era stato un ottimo anno, ha deciso di chiudere con il BOTTO!!!

Dicembre ha riservato a mio marito l’emozione di trovare un impiego a tempo indeterminato, in un contesto familiare, a fare un lavoro più che dignitoso!! Passare dalla mobilità alla stabilità così è un grosso regalo!

E’ stato un anno davvero speciale sotto ogni punto di vista.. e quel famoso barattolo chiuso che avevo mostrato nel post “siamo fatti della stessa sostanza dei sogni” si è aperto, sprigionando tutta la sua magia!! In un anno ho realizzato davvero tutto quello che potevo desiderare e molto di più!! Sono molto grata a questo 2016 per le emozioni che mi ha regalato e per la grande lezione che mi ha dato: NON ARRENDERSI MAI, NON PARTIRE SCONFITTI, CREDERCI SEMPRE, MOLLARE MAI!!

In tutto ciò sento di dover ringraziare tante persone: la mia famiglia, i miei Dirigenti, i miei colleghi, gli amici di sempre e le new entry, le mie colleghe blogger, i miei colleghi avvocati… ognuno ha avuto una parola di incoraggiamento per me, mi ha dato appoggio e sostegno, ha creduto in me….semplicemente c’è stato!!!

Ma ancora una volta il grazie più grande lo rivolgo a lui, l’uomo della mia vita, che ha portato con me questa grande croce che è stata l’esame da avvocato, che si è sorbito ore di ripetute, cene in cui, anzichè conversare io finivo di ripetere o magari raccontavo come era andata la giornata di studio… che ha smesso di essere marito per indossare i panni del badante, che si è fatto carico di tutto il menage familiare, che ha sopportato le mie notti insonni, asciugato le mie infinite lacrime, mi ha sostenuto e ha creduto in me fino alla fine!!

Senza di lui questo obiettivo sarebbe rimasto quello che era: un sogno!! Concludo questo post augurandovi un 2017 scintillante almeno quanto il mio 2016…
Io vado a pensare a quale sogno mettere nel barattolo dei sogni 2017, visto che quelli del 2016 li ho realizzati tutti!!

E ricordatevi, attenzione a formulare sogni…alle volte si avverano!!!

3 Comments
POSTED IN: , ,


3 Responses to I sogni son desideri… di felicità….

  1. Annalaura says:

    Sei una fora della natura. Meriti che tutti i sogni.anche del 2017 si avverino!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *