Tag Archives: dolci al cioccolato

Torta Cioccolato e Caffè per smaltire le uova di Pasqua

ciocco bomba caffe 5

 

 

Oggi voglio presentarvi una torta cioccolatosa che delizia il palato e si prepara in pochissimo tempo!! Sto parlando della Torta Cioccolato & Caffè, di certo non light (ma nemmeno troppo grassa come avrete modo di vedere non essendoci burro) ma che conquisterà il vostro palato ad ogni morso.. grazie alla sua scioglievolezza. E’ anche rapidissima e si può fare in 15 min (piu tempo di cottura)!

Sono amante del cioccolato fondente, ma dopo Pasqua la mia casa è stata inondata di cioccolato al latte…e allora aggiustando un pò gli ingredienti di una torta bellissima e goduriosa vista da Cappuccino & Cornetto, sono riuscita a smaltirne una buona quantità.

(altro…)


Finto gelato senza gelatiera..una furbata firmata Arabafelice

DSC_0281 modificato

Sono un po latente dalla blogsfera e dai fornelli..

la virata che la mia vita ha preso mi porta ad avere poco tempo ma soprattutto poca testa per cucinare…

sbirciando però su fb, le mie amiche blogger mi tentano con tante ricettine…mi incollo al pc a osservare la foto..leggo il procedimento..e se non è particolarmente complesso mi dico che si..stavolta lo posso fare…un po come è successo con questo finto gelato..che ho visto da Stefi..l’Arabafelice… e siccome lei è una garanzia mi sono decisa a provarlo (anche perchè avevo latte condensato in dispensa da tempo immemore… sempre acquistato dopo aver visto qualche sua delizia..ma poi come spesso mi capita abbandonato li :D)!!

La particolarità di questo gelato è che non gela mai!! Grazie agli zuccheri contenuti nel latte condensato la consistenza sarà fredda ma mai completamente ghiacciata!!
Facile, veloce e NON NECESSITA DI GELATIERA!! Un gelato davvero alla portata di tutti!! Con questo caldo che aspettate a provarlo???

DSC_0275 modificata

Ingredienti:

200 ml di panna;

72 ml di caffe espresso;

2 tubetti di latte condensato da 170 g l’uno

cacao per spolverare

Montare la panna fino ad ottenerne una consistenza ben soda. Nel mentre mescolate il latte condensato al caffè con la frusta, fino ad ottenerne un composto omogeneo…quando la panna sarà montata aggiungetela al caffe e latte condensato, sempre utilizzando la frusta.

Otterrete cosi un composto omogeneo ma piuttosto liquido. Riponete dunque il composto in tanti stampini (io ho usato quelli da muffins e me ne sono venuti 7 ma se usate quelli piu piccolini ne avrete di piu) o in un contenitore..a seconda dell’uso che volete farne (potete infatti servirlo anche come un gelato).

Mettete in freezer per qualche ora e voila’.
dove trovate il latte condensato? nel reparto caffè, orzo e similari :D!! 


Fluffosa al cacao e noci ovvero il dolce delle Bloggalline

 

DSC_0335 modificata

Avrei voluto tornare a scrivere sul blog parlando dell’evento che si è tenuto a Torino..dove ho assistito, insieme alle bloggalline, al lancio del nostro primo libro “Il Gusto della Terra” ma la fluffosa ha preso il sopravvento…urge divulgare la ricetta (come se già non ce ne fossero abbastanza in rete!!)…perchè che bloggallina sei se non hai provato almeno una volta nella vita la fluffosa???

Cosi, accantono per un momento il post sul salone del libro…che merita il suo spazio, per parlarvi di questo dolce e per convincervi a provarlo..perchè è davvero la fine del mondo!!
Un dolce da colazione, da merenda, da fine pasto, da quello che volete..è cosi soffice che vi sembrerà di mangiare nuvole… inoltre si presta a innumerevoli variazioni…con glassa o senza, con zucchero a velo o cacao sopra, al cioccolato, al limone, all’arancia, al caffè…e chi più ne ha più ne metta…provate a digitare su google la parola fluffosa e digitate su immagini…vedrete le innumerevoli versioni che le mie colleghe bloggalline hanno sperimentato… al punto che il termine Fluffosa lo troverete l’anno prossimo sul dizionario ZANICHELLI come nuovo vocabolo italiano :D!

E ora vi racconto un po della mia versione…ieri ero a casa influenzata (sarà che l’emozione di Torino mi ha un po scombussolata) e cosi avevo finalmente un po di tempo per dedicarmi alla mia amata cucina…ero motivata a fare dei pancakes che fino all’altro ieri odiavo..prima di aver assaggiato quelli allo show cooking di Torino (ma di questo vi parlerò prossimamente perchè merita un post apposito) quando il coniuge mi scrive un messaggio “quando torno a casa voglio trovare un dolcetto pronto gallinella :-*” ..e aggiunge “torta cacao noci e zucchero a velo…per la colazione” urca…richiesta specifica..penso ad un plumcake..ma non mi entusiasma molto l’idea…alla fine mi si accende la lampadina…ma certoooooo….LA FLUFFOSA DI MONICA chiaro no???

Cerco la ricetta giusta (che trovate cliccando qui) e mi rendo conto che è perfetta…con cacao, aroma di limone…perfetta…non mi resta che aggiungere le noci come da richiesta specifica del coniuge e voilà il dolce più famoso del web, delle bloggalline, è fatto e il coniuge accontentato!!!

A voi la ricetta, presa integralmente da Monica, con la sola aggiunta delle noci!!

(altro…)


Ciambellone alla crema di nocciole e anice

Buongiornooooo mondooo!!! 
Eccomi di nuovo con una ricetta per la colazione: il ciambellone!!

Ce ne sono di diversi tipi…ogni regione ha il suo….

quello che vi voglio far conoscere oggi è invece quello tipico marchigiano!! A differenza dell’altro che avevo postato qui, questo ciambellone è caratterizzato da sofficità e aroma all’anice…che a mio parere si sposa divinamente in tutte le preparazioni per la colazione. 
La ricetta viene dal web, precisamente da una richiesta del marito che navigando nel web si è innamorato della ricetta. Purtroppo non mi ritrovo più il post originale, per cui se qualcuna si riconosce autrice della ricetta, me lo dica che la inserisco subitissimo.
Rispetto alla ricetta originale, ho solo ridotto lo zucchero che a mio parere era decisamente troppo (300 gr in origine).
Vedete un po se vi garba…a noi è piaciuto tantissimo!!

Procedimento:
Amalgamare tutti gli ingredienti in una ciotola partendo dalle uova con lo zucchero facendole diventare belle gonfie e spumose, aggiungere gli altri ingredienti (potete fare tutto anche in un robot da cucina se volete sporcare meno e fare prima..ovviamente le uova si gonfieranno meno ma va bene uguale…io l’ho fatto li ed è venuto questo spettacolo). Vi verrà la consistenza piuttosto corposa ma cmq ancora cremosa.
Imburrate e infarinate lo stampo (io ho usato uno stampo da 26) e inserite metà circa del composto, aggiungete quindi la crema di nocciole, il restante composto, decorate a vostro piacimento (io sono andata di codette per colorare, zuccherini e gocce di cioccolato).
In forno a 180 gradi per 40-45 min. Fate sempre la prova stecchino.

Buona colazioneeeeeeeeee :D!


Ciambellone marchigiano (versione morbida)

Quanto tempo che non pubblico..sono passati mesi…e molta acqua sotto i ponti!! La mia latitanza però ha una buona giustificazione: il 29 giugno 2014 mi sono SPOSATA!! A seguire viaggio di nozze in America e Messico…un po di tempo per riadeguarmi ai ritmi della normalità..ed eccomi qui Scusate se non vi racconto molto..ma davvero sono sempre di corsa…ora però mi premeva tornare :D!

Per farmi perdonare torno con un must della tradizione marchigiana…il ciambellone!!

La ricetta viene direttamente (e praticamente senza modifiche) dal blog di Martina, ovviamente una garanzia quanto a ricette in generale, super garanzia per le marchigiane!! Lei come me è di origini jesine, quindi conosce bene i sapori della nostra terra…quelli che hanno caratterizzato la sua infanzia sono grosso modo  gli stessi che hanno caratterizzato la mia! E quando ho nostalgia di quei sapori,  mi tuffo nel suo blog..e qualcosa che mi riporta al passato lo trovo sempre! Grazie Marty :D!

Questo ciambellone è tipico della nostra zona, si tratta di un ciambellone ripieno di nutella (o altra crema al cioccolato). Ricordo scorpacciate di queste fettone intrise di cioccolato, come se non ci fosse un domani (il domani in realtà c’era sempre..ed era a base di mal di pancia..ma questa è un’altra storia…capitolo INGORDIGIA).
In giro se ne trovano di tutti i tipi..assomiglia molto al Bensone ma se ne differenzia perchè è più morbido.. è proprio un ciambellone ma non a forma di ciambella :D!
Insomma…se vi ho un po incuriosito fatelo..è semplicissimo da fare e godurioso da mangiare!
Mi dispiace non avere foto dell’interno..ma l’ho portato ad una festa e non ho pensato a fotografarlo anche da tagliato! Se volete sapere com’è all’interno non vi resta che prepararlo :D!!

Ingredienti
420g di farina 00
80g di amido di mais ( o fecola)
120g di zucchero
115g di latte
2 cucchiai di rhum fantasia o creola (il rhum per dolci) (io anice)
1 cucchaino di estratto di vaniglia o una bacca (dimenticata spudoratamente…però se lo dovessi rifare proverei con la scorza di un limone non trattato perchè mi piace troppo l’aroma che da nei dolci)
2 uova intere
4g di sale
150g di burro
1 bustina di lievito chimico vanigliato 
1 vasetto di quelli piccoli di crema di nocciole (io un bicchiere e mezzo di nutella)

albume per spennellare la superficie (io latte..non avevo albume avanzato e non mi andava di aprire un uovo solo per questo)
granella di zucchero
4/5 schacchetti di cioccolato fondente (io gocce di cioccolato..per comodità)
mandorle a lamelle (omesse)

Preparazione:

impastate farina, amido di mais (o fecola), lievito, scorza di un limone grattugiata e burro leggermente ammorbidito, ma ancora freddo fino ad ottenere un composto sabbioso. Mescolate le uova con lo zucchero, il sale, il rhum (anice) e il latte e uniteli al composto sabbioso….Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Con le mani imburrate prendete l’impasto. Trasferirlo su una teglia coperta di carta forno e imburrandovi spesso le mani schiacciatelo un po’ (io non ho imburrato le mani..mi sono aiutata con la spatola e un cucchiaio). Spalmate all’interno tutta la crema di nocciole formando uno strato spesso, dopodiché ripiegare a portafoglio aiutandosi con una spatola (il composto è abbastanza appiccicoso) e chiudendo anche i lati che rimangono aperti cercando di dargli una forma ovale. Spennellate il ciambellone con poco albume (latte)e poi spolverate con la granella di zucchero, le lamelle di mandorla e gli schacchetti di cioccolato fondente tagliato a pezzettini con il coltello (io non ho messo le lamelle di mandorle e ho aggiunto le gocce di cioccolato). Infornate a 190° per 10 minuti e poi abbassate a 170° e cuocete altri 30 minuti (fate la prova stecchino).

Buon appetito :D! Alla prossima (Speriamo non tra qualche mese..ma non vi prometto niente)


Torta cioccolato e fragole senza burro!!!

Questa torta l’ho assaggiata per la prima volta sabato a casa dei miei zii..zia è golosissima di dolci (soprattutto al cioccolato) e a casa sua non mancano mai…Oltre ad essere obiettivamente buonissimo..mi ha incuriosito perchè è privo di burro neanche per imburrare la teglia…contiene solo 60 gr di olio di riso. Inoltre ha poco zucchero il che non guasta mai!!Questo non equivale a dire che è light, dato che contiene 2 etti di cioccolato fondente…vuol dire però che ho trovato un ottimo sostituto del burro..il che non guasta mai!! Credo proprio che io e il Sig. Olio di riso faremo grandi cose insieme :))!!
Intanto beccatevi sta bontà…vi avverto: crea dipendenza!!!!

Ingredienti per una tortiera per crostata (credo da 28):
– 3 uova;
– 75 gr di zucchero;
– 60 gr di olio di riso;
– 200 gr di cioccolato fondente;
– 50 gr di farina (metà farina 00 e metà farina di riso..o anche tutta farina normale o di riso);
– 50 gr di caffè (metà caffe e metà acqua. Io ho semplicemente fatto un caffe lungo);
– 1 puntina di lievito per dolci

fragole per decorare
nocciolata Rigoni (o altra crema spalmabile)

Procedimento:
accendete il forno a 170° ventilato. Montate bene uova e zucchero, buttateci a filo l’olio di riso. Poi con l’aiuto di una spatola aggiungete la farina e il lievito. Fate sciogliere il cioccolato a bagno maria, unitelo al caffè e mescolatelo al composto di uova zucchero e farina facendo attenzione a non smontarlo.
Bagnate un foglio di carta forno e accartocciatelo tutto. Riapritelo e posizionatelo nella tortiera cercando di farlo aderire il meglio possibile ad essa. Versateci quindi il composto ottenuto e cuocete per 20-25 minuti. Se dentro non si cuoce perfettamente non importa, avrete l’effetto scioglievole quando lo mangerete!!
Guarnire con uno strato di nocciolata e fragole a piacere!
Buon appetito!!