Tag Archives: pane

Pane comune con lievito madre

Questo pane lo dedico a Lei

Lei che porta con se il sapore dell’amicizia, il calore di mille parole affettuose, i colori caldi della vita: è una bravissima mamma e una premurosa moglie, un avvocato con gli attributi, una bambina nell’animo, seppur già donna!

E’ un concentrato di energia, tenacia, intelligenza, carisma ma anche di dolcezza, bontà, sensibilità …E’ cresciuta in fretta tra gli ostacoli spesso dolorosissimi della sua vita, ma ha saputo trasformare il male in bene, un bene immenso di cui è travolta ogni giorno nel suo blog e non solo..con continue manifestazioni di stima, di affetto, di amicizia ..ed è questo che mi fa dire che lei ha vinto su tutta la linea: in amore, in amicizia, nel lavoro… ha trasformato le “cicatrici” in medaglie, l’odio in amore!
Quando ho visitato per la prima volta il suo blog, ho capito subito che lei era una persona speciale..mi sono soffermata su un post in particolare e le lacrime hanno rigato il mio viso in modo cosi spontaneo..come se qualcuno mi leggesse dentro…che d’istinto ho commentato.

Pensavo che il mio commento sarebbe caduto nel nulla, vista l’enorme quantità di commenti che quotidianamente riceve, e visto anche che il post non era proprio l’ultimo pubblicato..e invece…pochi giorni dopo è venuta qui per darmi coraggio, per dirmi che lei era con me!!

Non so cosa ho fatto per meritarmi un dono cosi grande, ma sono troppo felice per averlo ricevuto!!
Amica mia, questo post per dirti grazie, perchè pur distante, mi sei vicinissima sempre! 

La ricetta viene, tanto per cambiare dal blog Peperoni e Patate, della carissima Tery…ormai per me è diventato il mio ricettario di fiducia…conosco a memoria che ricette ci sono, le scruto, osservo e imparo da lei..inoltre, con lei vado sul sicuro, è davvero affidabile!! Quindi Tery, spero non ti dispiaccia se anche oggi pubblico una tua ricetta :)!!!
La riposto tale e quale perchè non ho modificato niente…sono andata a fiducia e ho fatto davvero bene :)! L’unica cosa è che ho impastato, con la macchina del pane!!!
Ingredienti:

600 gr di farina (200 gr manitoba, 400 gr semola)
50 gr di lievito madre
1 cucchiaino di malto
2 cucchiaini di sale
350- 400 gr di acqua


Procedimento:
Sciogliere il lievito madre e il malto in acqua. Quando sciolto unire la farina e, infine, quando questa sarà assorbita, il sale sciolto in poca acqua.
Impastare fino ad ottenere una palla omogenea (10 minuti circa) e mettere a lievitare per tutta la notte o finché non triplica.
Al mattino prendere l’impasto, formare un rettangolo semplicemente stendendolo leggermente con le mani e dare un giro di pieghe del primo tipo.
A questo punto avete 2 strade:
1. Formare un filone
2. Formare una pagnotta
1. Dopo aver dato le pieghe, arrotolare 2 lembi presi dal lato opposto a sé e iniziare ad avvolgerlo, avvicinandovi verso di voi, fino ad ottenere un salsicciotto. Porre in uno strofinaccio con la chiusura in alto e porre a lievitare per 2/3 ore in una teglia da plumcake. 
2. Dopo aver dato le pieghe, chiudere l’impasto a libro, prendendo i 2 lati corti e piegandoli verso il centro. Cercate di dare una forma tonda facendolo roteare leggermente con le mani. Porre in uno strofinaccio con la chiusura in alto e far lievitare per 2/3 ore in una teglia da torta. 
Trascorso il tempo di lievitazione, scaldare il forno al massimo con pietra refrattaria e, quando caldo, rovesciarvi sopra l’impasto in modo che la chiusura vada sul fondo. Formare un taglio a croce sulla pagnotta o 2-3 tagli obliqui per il filone e far cuocere per circa 45 minuti. 
Far raffreddare su una gratella prima di servire. 

Con questo post, partecipo ovviamente al contest di Vaty che ha organizzato per festeggiare il suo primo blogcompleanno, per i macarons :))! Auguri stellina!!

Colgo l’occasione per ringraziare Incoronata ed Any per aver pensato a me, per assegnarmi i premi

Siete state carinissime…lo dedico a tutte le mie lettrici, perchè lo meritate tutte :))!!
Le sette cose su di me sono:
1) amo cucinare (ma va??) :))!;
2) non ho peli sulla lingua;
3) faccio 7 cose in contemporanea, tra cui mangiare nutella, insaparmi le mani, e provare a scrivere sul pc, imbrattandolo di brutto :)!;
4) sono golosissima, specie dopocena, e vado in piscina sopratutto per potermi permettere questi stravizi;
5) amo i dolci cremosi, molto meno i biscotti e dolci asciutti in generale;
6) adoro avere gente a cena, contrariamente dal solito, a me fa una festa immensa avere gente a cena, e poterla viziare con quello che cucino (quando mi riesce bene);
7) sono drogata di pizza, nel w.e. non posso farne a meno :D!

15 Comments
POSTED IN:


Ciabatta senza impasto a lunga lievitazione!

Oggi sono a corto di parole..o meglio di tempo!!
Ho ripreso a studiare, inoltre ho in cantiere una super torta di pasta di zucchero e il tempo per il mio amato blog scarseggia!
Ma nonostante ciò ho pensato di pubblicare questo pane, che richiede pochissimo tempo per impastarlo ma da grandi soddisfazioni. La lievitazione è piuttosto lenta, ma non dovendolo poi seguire troppo, è abbastanza pratico.
La ricetta l’ho presa qui e vi consiglio di seguire questo blog perchè ha ricette mooolto interessanti, studiate appositamente per chi non rinuncia ai piaceri della panificazione in casa, ma che non dispone delle attrezzature di un panificio :))!!!

Ingredienti:
500 gr di farina;
380 gr di acqua (dipende molto dall’assorbimento della farina,se l’impasto dovesse rimanere troppo liquido
                          aumentare la farina o ridurre l’acqua);
9 gr di sale;
2 gr di lievito in polvere o 5 in lievito di birra;

Procedimento:
Sciogliere il lievito nel’acqua, aggiungere la farina precedentemente setacciata, aggiungere il sale, mischiare fino ad ottenere un impasto molto appiccicoso (non bisogna ottenere un impasto liscio ed omogeneo)
Coprire e lasciare lievitare a temperatura ambiente per 18 ore ( se in estate lasciare lievitare in luogo fresco per meno ore).
Spruzzare un po di acqua sul tavolo da lavoro per far in modo che la pellicola trasparente aderisca perfettamente , quindi stendere tale pellicola trasparente sul piano di lavoro inumidito.
Cospargetela con un bello strato di farina.
Con una spatola ripiegare l’impasto su se stesso dentro alla ciotola, versarlo sulla pellicola trasparente e dare la forma di una ciabatta.
Mettere un foglio di carta forno sulla teglia dove verrà cotto il pane, spolverarlo di semola di grano duro e versarci su la ciabatta.
Lasciar lievitare altre due ore coperto con un panno.
Infornare in forno già caldo a 220 gradi per 35-40 min (ma dipende dal vostro forno)

Chiedo venia per la pessima qualità delle foto, ma cucino sempre di sera e la luce artificiale non permette di fare buone foto. Inoltre non sono una maga in fotografia :DDDD
Buon appetito :DD

3 Comments
POSTED IN:


pane a lievitazione naturale anarchico :-)!


Si lo so, di questi tempi, parlare di anarchia non è il massimo. Dopo i fattacci accaduti a Roma durante la manifestazione degli indignati, è una parola che si fa difficoltà a pronunciare. Ma per fortuna qui, l’anarchia assume connotati simpatici, e viene usata per descrivere un impasto che esce dai soliti disciplinari di panificazione…per entrare sicuramente nel cuore di chi lo proverà.
Questo pane da grosse soddisfazioni ma non richiede troppe attenzioni nel realizzarlo.Non è uno di quelli la cui preparazione richiede lunghi passaggi o specifiche conoscenze in materia. Si tappino quindi gli occhi i cultori di panificazione :)!
Questo pane è adatto per chi va di fretta ma non vuole rinunciare alla bontà di un pane fatto in casa. Se ci si aggiunge poi che è fatto con lievito naturale, che si può volere di più dalla vita??
Può essere impastato a mano, o nella macchina del pane. Io ho proceduto con quest’ultima, mentre la cottura l’ho fatta al forno (non amo molto la cottura in mdp).
Ingredienti:
450-500 ml d’acqua naturale (circa 2 bicchieri)
500 gr di preparato per pane Coop
250 gr di farina ai 7 cereali Molino Spadoni (o altro tipo secondo i vs. gusti o semplice farina bianca 0)
un cucchiaino di sale (facoltativo) * io l’ho omesso
1-2 cucchiai d’olio * io l’ho omesso

Inserire tutti gli ingredienti nella macchina del pane, avviare la funzione “impasto” (che non prevede cottura e ha una durata di circa 1,50 h).
Una volta impastato, dare un giro di pieghe cercando di allargare l’impasto ottenuto come fosse un rettangolo, e ripiegarlo a tre (prendere un lato e ripiegarlo su se stesso per 1/3 e chiudere l’impasto a pacchetto con il restante impasto, sovrapponendolo alla prima piega data). Se l’impasto risulta troppo appiccicoso, aiutatevi con un po di farina di semola di grano duro.

Cercare di dare una forma tondeggiante e mettere in forno, con lucetta accesa, su di un foglio di carta forno, per circa 1h, o anche 2 o 3 se avete tempo (chiaramente, più si allungano i tempi di lievitazione e più il pane viene buono..ma garantisco che anche con 1h di lievitazione dopo averlo impastato sono sufficienti per ottenere un ottimo pane).

Accendere il forno a 200° e far cuocere per circa 50 minuti, ma regolatevi voi a seconda della potenza del vostro forno (ogni forno è a se).Una volto cotto, lasciar raffreddare su di una gratella.

Può essere arricchito nell’impasto e sulla superficie con semi di sesamo o di lino, o qualsiasi altro cereale di vostro gradimento.
Allora vi ho incuriosito??