Tag Archives: ricette light

Polpette di pesce light (senza uova)

DSC_0189 modificataLa novità delle ultime settimane è che sono a dieta >.<!! Lo so è una cosa indicibile..io che sono sempre stata un fidelino, che mi chiamavano da piccola peso piuma (e che davvero ho più volte rischiato di volare via con le raffiche forte di vento).. mi trovo a dover rinunciare alle mie golosità per ritornare nei costumi dell’anno scorso :)))!! Sarà un’impresa ardua e la prova costume praticamente alle porte (tra 2 settimane parto per una meta super calda stay tuned) ma ce la voglio fare!!
E siccome io ho sempre sposato la filosofia secondo cui light con gusto si può, vi presento queste polpettine, nate dalla necessità di portare qualcosa in ufficio di pratico ma che rispetti la teoria di cui sopra: light con gusto!!
Sono polpettine praticissime (si realizzano praticamente con il solo robot da cucina) a base di pesce, con appena tre cucchiai di pangrattato e SENZA UOVA!! Direi che sono perfette anche per gli intolleranti alle uova no?? La dieta che sto seguendo prevede che possa mangiare 200 gr di pesce…equivalenti a ben 9 polpettine!! Ho scelto appositamente di farle di piccole dimensioni, proprio per avere un effetto ottico quantitativamente soddisfacente!! Bisogna studiarle tutte :D!
Seguitemi..vi spiego come si fanno!! (altro…)


Vellutata di zucca

 

DSC_0939 mod

Torno dopo quasi un mese di assenza.. sono stata un po impegnata..ma ora sono pronta a ripartire..

Non ho fatto bilanci per il 2015 né ho aspettative per questo nuovo anno. Sento di avere già molto..e non chiedo molto altro.. solo che tutto questa serenità mi accompagni per ancora molto tempo.

Sono finite le feste e si torna a fare i conti con la bilancia…servono idee sfiziose ma leggere, che possano scaldarci dentro in questi giorni di freddo intenso!! E allora vi propongo questa vellutata di zucca, dal sapore avvolgente!!

(altro…)


Orecchiette ai broccoli

Anno nuovo…nuova sfida all’orizzonte…sfida del cavolo…
no no..non avete capito..non sto criticando l’iniziativa proposta da A&O e Famila…ho solo preannunciato l’ingrediente principale che è stato scelto per la sfida del mese di gennaio: il cavolo!!
Preparate una ricetta con protagonista il cavolo (qualsiasi tipo ovviamente), pubblicatela sul sito www.scrivilatuaricetta.it. La ricetta che riceverà più voti, potrà vincere fino a 100 Euro di buoni spesa da spendere nei supermercati A&O e Famila. Ma c’è un premio anche per il secondo classificato…ben 50 Euro di buoni spesa.
Che ne dite? Vi alletta questa nuova sfida??
Io ho partecipato con il cavolo broccolo….venite a vedere come

Ingredienti:
150 gr di orecchiette di semola di grano duro,
1 cavolo broccolo,
aglio;
olio,
sale,
peperoncino,
parmigiano.

Procedimento;
Lavate il cavolo e spezzatelo in 4-5 parti. Lessatelo in acqua e scolatelo con una schiumarola (non buttate l’acqua perchè ci cuocerete le orecchiette). Salate l’acqua e buttate le orecchiette.
In una padella fate soffriggere uno spicchio d’aglio schiacciato con il peperoncino in due cucchiai d’olio evo, poi aggiungere il cavolo lesso e tagliato grossolanamente.Salate e stufate il cavolo.Quando le orecchiette saranno cotte, scolatele e saltatele insieme al cavolo. Impiattate e servite con una spolverata di parmigiano.

Vi aspetto sul sito www.scrivilatuaricetta.it


Casarecce risottate al cavolfiore e curry

Arrivo sempre un minuto dopo l’ultima…ma arrivo….
A dir il vero questa volta ho seriamente rischiato di non farcela..causa svogliatezza mia e problemi al pc….ma non potevo non partecipare al suo contest…
Lei che per me è un’amica preziosa, una donna speciale,una sorella maggiore, 
non meritava di essere ignorata….

Il piatto non è sicuramente di alta cucina..anzi è molto semplice..e forse proprio la sua semplicità mi ha colpita al punto di convincermi che si, questa era adatta al tuo contest!!
Semplice come lo sei tu nell’animo amica mia..nonostante avresti tutte le carte in regola per tirartela!! 

Questo piatto è per te..per dirti grazie per tutte le volte che ci sei stata, 
per le mille volte che mi hai ascoltata, capita, sostenuta, incoraggiata!!
Senza di te quest’ultimo anno non sarebbe stato lo stesso…
Perchè quando una persona da senza pretendere (e spesso avere) nulla in cambio..
..entra inesorabilmente nel tuo cuore per non uscirne più!!

Ti voglio davvero bene tesoro <3

Ingredienti per due persone:
180 gr di pasta;
1/2 cavolfiore;
1 cipolla piccola;
olio;
brodo vegetale;
curry.
Procedimento:
In una padella capiente far soffriggere la cipolla tagliata finemente con un filo d’olio, aggiungere il cavolo precedentemente lavato, spezzettandolo in tanti piccoli mazzetti.
Aggiungere un paio di mestoli di brodo e far cuocere. Quando il cavolo si infilza con una forchetta, aggiungere la pasta e aggiungere gradualmente il brodo, come si fa con il riso.
Quando la pasta è quasi cotta assaggiare per regolarne la sapidità (nel mio caso non ho aggiunto sale perchè il brodo era già saporito di suo) e aggiungete il curry.
Spolverare ancora di curry (come se non ci fosse un domani :D) e servire.
Con questo post partecipo al contest di Vaty

Carpaccio, rucola, pomodorini pachino e scaglie di parmigiano

Bene..direi che è arrivato il momento di fare la brava padrona di casa e togliere un po di polvere che in queste settimane si è depositata in questo blog..

non sono sparita per i festeggiamenti..anche se il concerto di Jovanotti me lo sono regalato :)!!
Succede che ad un tratto, presa dalle troppissime cose da fare, io perda la parola, e la fantasia..non so che scrivere, che pubblicare…che dirvi…insomma..vado in blocco..e questo blocco dura…

poi arriva il giorno in cui la mia latitanza inizia a pesarmi, mi mancate troppo..mi sento fuori dal giro…e quindi ritorno…
Chi mi legge da un po è abituato alle mie altalene…non è proprio il massimo…ma preferisco rispettare questi momenti di black out…se non altro perchè ho deciso che il blog è il mio specchio, che riflette il mio stato d’animo!!

Voi non dategli troppo peso :))!!

Torno con una ricetta idea leggera, fresca, che sia da buon auspicio per un’estate che stenta ad affermarsi..
un’idea per una cena velocissima, senza cottura, senza sporcare padelle e padellette…solo 1 piatto!!…figo no???

Alle gallinelle che sono state a Firenze mando un mega bacio..perchè hanno rappresentato alla grande questo pollaio…e ovviamente aspetto di rivervi tutte a settembre…dove?? Bologna?? :D!

p.s.: sono passata anche io a bloglovin (suonano le campane a festa!!)…se vi va seguitemi :D!!

Ingredienti:
300 gr di carpaccio;
pomodorini pachino o datterini;
rucola;
scaglie di parmigiano;
succo di un limone;
sale;
olio;
pepe.

In un piatto da portata disponete le fette di carpaccio e salatele. In una ciotolina spremere un limone e aggiungerci olio e pepe.Spargete il succo del limone sulla carne. In un’altra ciotola condire la rucola con i pomodorini con sale e un filo d’olio. Aggiungeteli quindi al carpaccio condito e completate con le scaglie di parmigiano.


Cous Cous alle verdure

Avete presente i cortometraggi in bianco e nero, dove i personaggi si muovono ad una velocità maggiore del normale?
Ecco, immaginatevi me. Ore 12.55.. ancora malconcia sopra i libri, rubando i concetti delle ultime righe come fossi famelica di sapere (in realtà sono famelica di finire).
Sguardaccio all’orologio, crisi isterica interna (x l’esterna non c’è tempo), mi alzo, apro il frigo, frugo per trovare qualcosa di commestibile e di facile realizzazione, scorgo le ultime verdure comprate, faccio 2+2 e corro all’esecuzione..padella, tagliere, coltello…taglio le verdure a dadini, olio, cipolla e via sul gas, aggiungo le restanti verdure, sale, pepe..e via di corsa al bagno per rendermi presentabile..corri corri, è tardi..le verdure si sono già cotte, prepara il cous cous…sgranalo, unisci le verdure…oh..però…è buono..ed è pure carino…via, prendi il piatto per le foto, coppapasta, inserisci il cous cous, compatta il tutto..e tac….orienta il piatto per la luce e cissssssssss…foto 1, 2 3..fatto..mi restano altri 5 min per strozzarmelo!!
Non avevo considerato poi che oltre a mangiare dovevo, sparecchiare, caricare la lavastoviglie, raccogliere i cocci di un vaso di marmellata finito che mi è scivolato clamorosamente di mano impataccando tutto il pavimento, quindi raccogliere i cocci, passare lo straccio onde evitare una crisi isterica di Lui..e ora ancora corri per lavare i denti (più che lavati li ho scartavetrati con la mia grazia di fata), streccia quella che una volta era la tua capigliatura e che stamattina era un groviglio di lana (sempre con la grazia di cui sopra)..poi scarpe e via..Shumacher ai tempi belli mi fa una pippa…pronta per fare l’impiegata serena e posata (ma dove??? neanche sulla sedia riesco a stare composta..sembro la contorsionista del Circo Orfei!!) nella sua scrivania!!! Quanto pensate potrò durare cosi?? :D!!!!
Parlare di ricetta non mi pare il caso…è davvero una cosa improvvisata e semplicissima..ma il gusto è ottimo ed è pure light…perfetto no??
Giusto per riepilogare ecco qui le dosi:
1/2 melanzana;
1 zucchina piccola;
1/2 peperone rosso;
1 carota;
1/4 di cipolla rossa di tropea (ma anche bianca);
sale;
olio,
pepe.

Per il cous cous per una persona:
1/2 bicchiere di cous cous;
1/2 bicchiere di acqua
sale

Procedimento:
in una padella antiaderente far soffriggere leggermente la cipolla con un filo d’olio, aggiungere le restanti verdure tagliate a cubettini piccoli e far andare a fuoco basso. Se le verdure tendono ad attaccare aggiungete semplicemente un goccio d’acqua. Coprite e fate andare per 10 min circa.

In un pentolino aggiungere 1/2 bicchiere d’acqua, salatela e fatela bollire. Dopodichè aggiungere il cous cous, mescolare e fatelo rinvenire per 5 minuti. Infine sgranatelo, e aggiungetelo alle verdure. Se necessario aggiungete un filo d’olio, impiattate e gustate :)!!

E questo è il contorno che mi è uscito fuori con gli avanzi del condimento :)!

NOTA BENE: sono consapevole che siamo completamente fuori stagione, ma in questo momento di corri corri, quando facciamo spesa andiamo un po a “naso”…lo so che è sbagliato ma non è facile organizzarsi e calcolare tutto :))!!Perdonatemi :)!


Piadina light o quasi!!

Reduce da una domenica in campagna con un gruppo di amici “speciali”, che hanno reso la giornata davvero bella, devo ancora riprendermi dalle fatiche, anche se lo rifarei altre 1000 volte!! stare tutti insieme, giocare a bombe d’acqua come forse non facevo da almeno 15 anni (ma facciamo pure di più), mangiare, anzi strafogarsi, chiacchierare, chiacchierare e ancora chiacchierare, ma soprattutto ridere e divertirsi è davvero entusiasmante. Sono per giornate come queste che vale la pena sbattersi per organizzare tutto, per rimettere tutto apposto dopo, spendere qualche soldino!! Si perchè veramente gli amici, quelli veri e sinceri, hanno la possibilità di farti dimenticare i pesi della vita quotidiana, spazzare via la monotonia e metterci al suo posto un sorriso che va da parte a parte del viso :)! Peccato che ancora non ho le foto di quella giornata, sennò vi avrei mostrato qualche scatto che rende sicuramente meglio l’idea di cosa sto parlando…se riesco però ve le pubblicherò :)!
Oggi vi lascio con questo esperimento ben riuscito..la piadina leggera. Non so se lo sapevate, ma io ho il pallino degli alimenti gustosi con pochi grassi. Questo non significa che io stia perennemente a dieta, anzi come raccontavo qualche post fa, le diete non fanno proprio per me. Ma in qualità di food blogger, mi stimola da morire la ricerca di alimenti sani e leggeri, che abbiano però quel sapore unico, che rende gustoso anche un piatto light!Dico sempre che se un piatto è ricco di grassi e di condimenti, è quasi scontato che sia gustoso..la sfida vera è invece riuscire ad elaborare piatti light, altrettanto invitanti ed appetibili di quelli calorici!! E questa piadina nasce proprio dall’aver accettato questa sfida…giudicate voi il risultato!!

Ingredienti (per 3-4 piadine):
250 gr di farina;
125 gr di acqua;
1 punta di cucchiaino di bicarbonato;
25 gr di olio extravergine di oliva;
1 cucchiaino di sale.

Procedimento:
amalgamate insieme tutti gli ingredienti finché non ottenete una palla liscia ed elastica. lasciatela riposare una mezz’oretta coperta da pellicola. Dividere in palline e stenderle sottilmente, spolverando il piano di farina per evitare che si buchi.
Cuocetele su di una piastra o una padella antiaderente, senza farle seccare troppo. Devono rimanere morbide.

Ora farcitele a piacere e buon appetito :D!!
p.s.: le foto sono terrificanti, ma l’ho provata svariati mesi fa e ancora non curavo troppo l’aspetto estetico delle mie preparazioni (non che adesso abbia fatto passi da gigante, ma mi sembrano più presentabili le foto attuali) :D!


Salmone gratinato

Aimè inizia il periodo nero..si entra nella fase calda degli esami universitari e il tempo che posso dedicare alla mia passione è sempre meno! Cercherò di pubblicare qualche ricettina con la solita frequenza..ma non garantisco! Purtroppo devo dedicare ancora un’ultimo anno all’università e devo farlo con il massimo impegno, se non voglio trascinarmerla per anni!
Il mio rapporto con i libri è stato particolarissimo. Dopo l’esame di Stato ho chiuso con lo studio tanto ero nauseata. Dopo 5 anni mi sono resa conto che senza cultura non si va avanti (anche per una questione personale non solo lavorativa) e mi sono iscritta a giurisprudenza. La triennale è volata via e mi è piaciuta un sacco. Ma la specialistica è davvero travagliata. Do gli esami quando ci sono appelli ma faccio il doppio della fatica per concentrarmi. Le mie priorità sono cambiate..ma non posso lasciare questo percorso a metà..non è da me!Quindi mi armerò di tutta la buona volontà possibile e cercherò di finire tutto quanto prima!!!
La ricetta di oggi è in linea con questo periodo..sono alla ricerca continua di cose sfiziose ma rapidissime..e questo salmone a mio avviso rispetta il duplice requisito!


Ingredienti per due persone:
3 tranci di salmone;
50 gr di pangrattato;
prezzemolo,
aglio,
vino,
sale e olio q.b.

Procedimento:
Accendere il forno a 200 gradi. In una ciotola mettere il pangrattato, il prezzemolo e l’aglio tagliati finemente, un pizzico di sale, un filo d’olio e uno di vino. Amalgamare bene il tutto. Coprire una teglia di carta forno e disporre i tranci di salmone, impanarli e cuocerli in forno preriscaldato per circa 15-20 min (ma dipende dal forno di cui si dispone. In ogni caso, il salmone deve rimanere morbido e non asciugarsi troppo).

Buon appetito :))!!


Finocchi alla besciamella light!

Stavolta ricettina rapida rapida :))!
Un contorno leggero (abbastanza dai) e gustoso, ideale per chi vuole cambiare un po la solita “minestra” :)!!
Volendomi tenere leggera ho optato per una versione light di besciamella, trovata qui e non ho voluto aggiungere altro, a parte una spolverata di parmigiano finale, ma li vedo benissimo con cubetti di scamorza e una crosticina di parmigiano :))!
Auguro a tutti voi un bellissimo e rilassante w.e. :))!

Ingredienti per 2 persone:
2 finocchi tagliati a spicchi

Besciamella:
300 ml di latte;
2 cucchiai di olio di oliva;
2 cucchiai di farina
noce moscata
sale
pepe (io l’ho omesso)

Procedimento:
Versare l’olio di oliva e la farina setacciata dentro a un pentolino. Fare scaldare mescolando di continuo, quindi aggiungere il latte a filo continuando a mescolare. Quando il composto sarà liscio ed omogeneo portare ad ebollizione. Non appena la besciamella si sarà addensata al punto giusto aggiungete (pepe), noce moscata e sale quanto basta.  

In una teglia da forno cospargere qualche cucchiaio di besciamella, disporre i finocchi precedentemente tagliati sul fondo, salarli e coprire con la besciamella. Spolverare di parmigiano ed infornare a 200 gradi per 30 minuti (o finchè infilzando i finocchi con una forchetta non risulteranno morbidi). Per ridurre il tempo di cottura in forno è possibile scottare per qualche minuto i finocchi in acqua bollente!


Filetto di persico light!

Mammamia comme sto! Ho beccato uno di quei raffreddori micidiali, di quelli che non ti fanno dormire la notte! E sistematicamente ieri sera mi è salita la febbre. Niente di che è, però quella sufficiente per metterti fuori gioco.
Serviva quindi un piatto leggero, delicato, sano ma gustoso! E ho pensato a questo semplicissimo filetto di persico. Cotto nel modo più semplice possibile ma dal sapore ottimo! Un burro in bocca! Provare per credere!

Ingredienti per 2 persone:
500 gr di filetto persico;
una manciata di pomodori pachino;
sedano,
carota,
cipolla,
olio e sale q.b.

Procedimento:
Lavare il filetto in acqua corrente ed asciugare con carta assorbente. In una padella antiaderente porre un filo d’olio e il filetto asciugato, salare da ambo i lati ed accendere a fuoco bassissimo.
In un’altra padellina, porre i pomodori tagliati a metà ed abbondante sedano carota e cipolla tritati finemente (io ho usato 1/2 scatola di soffritto già pronto della coop). Salare ed aggiungere un filo d’olio. Coprire e cuocere finchè i pomodori non si saranno ammorbiditi e un po cotti (10 minuti circa).
Trasferire il tutto sopra al filetto persico, coprire e cuocere per circa 15-20 min a fuoco lento. Spegnere quando il sughetto si è un po ritirato e i pomodori risultano ben cotti.

E visto che questa ricetta è economica (5,60 € il filetto, più al max altri 2 euro tra olio, sale, sedano, carota e cipolla), sana, naturale e sfiziosa partecipo al contest